martedì 11 giugno 2013

Disturbo dell'apprendimento, i numeri di una malattia inventata

Negli USA sono 5 su 100: 24% in più, nel 2010, rispetto al 2001. I maschi i più colpiti e più frequenti i casi nelle famiglie maggiormente abbienti. L'ADHD aumenta la probabilità di disturbi dell'apprendimento, abbandono scolastico, difficoltà nelle relazioni con familiari e amici.

  Un recente studio pubblicato su JAMA Pediatrics rileva come siano in radicale aumento, fra gli under 18, i casi di ADHD o "deficit di attenzione". Sono stati presi in esame 850.000 bambini fra i 5 e gli 11 anni che si sono rivolti al Centro Kaiser Permanente della California del Sud: il 5% ha ricevuto una diagnosi di ADHD con un più 24% cento nel 2010 rispetto al 2001.
I più colpiti sono i maschi (tre volte più delle femmine) e, per quanto riguarda l’etnia, maggiore diffusione si trova tra i bimbi bianchi (5,6% nel 2010, con un incremento del 30% rispetto al 2001), seguiti dai neri (4,1%, in crescita del 70%), gli ispanici (2,5%) e gli asiatici (1,2%).
In Italia.....
Continua a leggere qui.