mercoledì 25 aprile 2012

Usa, il nuovo mais Ogm contiene un micidiale killer

Usa, il nuovo mais Ogm contiene un micidiale killer


Un nuovo tipo di mais biotech, sviluppato da Dow AgroSciences, sarebbe in grado di rispondere alle preghiere degli agricoltori statunitensi afflitti da unaferoce epidemia di super-erbacce. Peccato però che il mais ogm potrebbe scatenare una marea di sostanze chimiche pericolose che possono render le erbacce ancor più resistenti e soprattutto potrebbero causare danni importanti alle colture degli Stati Uniti, addirittura potrebbe fare entrambe le cose. Il problema non è il grano in se, o le erbacce ma piuttosto è il potente componente chimico erbicida 2,4-D che il mais contiene e che è il centro del dibattito. Chiariamo subito i problemi relativi a questo agente chimico: Primo ha dei pesantissimi effetti sulla salute e sull'ambiente, in California è inserito fra le sostanze che interferiscono con lo sviluppo fetale ed infantile, che creano danni alla fertilità ed è stato associato, da vari studi, al cancro; secondo è un composto estremamente volatile in grado di arrivare a moltissima distanza dal luogo in cui è stato impiegato, facile quindi comprendere le oltre cinque mila persone che si sono mobilitate affinché l'uso di questo mais, dal nome "Enlist", venga regolato da norme.
"E' una questione importante per tutto il paese, per tutte le aziende agricole" - ha dichiarato Jon Bode, un avvocato che rappresenta la coalizione di alcuni agricoltori ed alcune industrie alimentari che rifiutano l'uso di questo mais contente il 2,4-D -  "Grandi quantità di questa sostanza erbicida potrebbero causare pesanti cambiamenti, minacciando le colture anche a miglia di distanza. La Dow risponde che il componente immesso nel mais Enlist è stato creato con il 90% in meno di volatilità e sostiene che non vi siano gli stessi rischi del componente originale di cui sono ben consapevoli, ma c'è una piccola nota dolente, la versione meno dannosa è assai più costosa dell'altra e la Dow non può dire quale dei due tipi di mais sarà più acquistato dagli agricoltori a favore di tale "soluzione" contro l'invasione delle erbacce, erbacce che è il caso di dirlo stanno invadendo pesantemente tutte le colture degli Stati Uniti, ma è davvero necessario utilizzare un'agente chimico con un rischio così alto per le altre colture e la salute umana?
Gli oppositori chiedono che venga istituito un fondo monetario da parte della Dow nel caso appunto vi siano elevati danni dall'uso di questo di mais e del suo componente chimico 2,4-D, ma la Dow si rifiuta, la battaglia dunque prosegue fra appelli, denunce, petizioni e manifestazioni.